cover-reportage-regina-e-fernanda-trans-invisibile-viareggio

Reportage sulla comunità Trans INVISIBILE di Regina Satariano e Fernanda Ponciano

movimento


Reportage sulla comunità Trans INVISIBILE di Regina Satariano e Fernanda Ponciano

Riceviamo da Regina Satariano, responsabile del Consultorio Transgenere di Torre del Lago Puccini, una video intervista che denuncia il grave disagio che si è creato per diverse ragazze trans a Viareggio, in seguito alle misure restrittive della libertà individuale per il contenimento della pandemia da COVID-19.

Le ragazze, a causa dell’impossibilità di raccogliere contributi derivanti dalla loro attività, non sono in grado di affrontare le spese più banali della quotidianità, che vanno dal pagamento delle utenze domestiche, a quelle dell’affitto.

La denuncia di Regina Satariani pone l’accento sull’ipocrisia praticata da questa società dove le ragazze trans vengono trasformate da invisibili a scomode-pari (intoccabili della casta indù), da una società che le esclude da ogni minimo aiuto.

Il nostro non è un commento di parte, ma, semplicemente, una realistica fotografia dello stato delle cose.

Ci sono ma nessuno le vede… Anzi tutti le vedono ma scelgono di non vederle.

#coronavirus #iorestoacasaenonricevo #iorestoacasa #iostoacasa #iorestoincasa #webcam

Guarda le interviste agli attivisti di tutto il mondo!

un ringraziamento per la Campagna “Nessuna da Sola” di Pia Covre


cover-video-intervista-non-una-di-meno-associazione-firenze-coronavirus

Video Intervista a Francesca ed Isabella - "Non una di meno" Movimento Trans-Femminista

movimento


IL MOVIMENTO TRANS-FEMMINISTA FIRENZE: “NON UNA DI MENO”

Ogni volta che troviamo persone che diventano un esempio per la società avendo una visione ampia e criteri su cosa significhi essere un “Essere Umano” Piccole Magazine diventa uno strumento che porta informazioni positive e costruttive al mondo, collaboriamo per evidenziare il bene che c’è in ognuno di noi, e così oggi in questa nuova intervista, abbiamo incontrato Francesca e Isabella.

Appartenenti al movimento femminista chiamato “Non una di meno”, un nome nato da un movimento argentino dedicato alla promozione e alla difesa dei valori e dei diritti umani delle donne, ma non sono solo le donne che partecipano e sono soggetti attivi in ​​questo progetto, anche la comunità transgender, sex workers e l’intera società che in questi momenti di pandemia è stata colpita da molteplici fattori come la fame, la discriminazione e la disuguaglianza.

Così, con le iniziative guidate da Isabella e Francesca a Firenze capoluogo toscano, il movimento da loro definito “trans-femminista” è nato per nutrire, fornire sicurezza a una casa.

Così si sono mobilitate per formare un “tavolo popolare” insieme ad altre entità e persone che fanno attivismo e si sono uniti nello stesso scopo.

Questa collaborazione consente di costruire relazioni su tutto il territorio, come afferma Isabella, che consentono di concretizzare le idee in un momento chiave, e di condividere la volontà di aiutare queste persone che hanno più difficoltà ad accedere ai servizi di base, diventando uno spazio sicuro per tutti loro così da rispondere concretamente all’obiettivo.

Come movimento femminista, ci sono sempre difficoltà che devono affrontare altri movimenti che si concentrano su un solo target di persone, ma sotto il motto dell’inclusione, “Non una di Meno” di Firenze è molto più ampio, ed è stato definito per anni come un movimento “trans femminista”, perché “apprezziamo la sessualità come personalità, è qualcosa di forte”, dice Isabella, ma nel tempo abbiamo costruito tutto ciò che continuiamo a sviluppare.

“Non una di meno” significa “Neanche una vittima in più” e Francesca dice: “Il nostro coro dice:” Insieme siamo partite, insieme torneremo, non una, non una, non una di meno “.

Puoi visitare o collaborare alle loro iniziative attraverso questo sito

 

MOVIMIENTO FEMINISTA DE FIRENZE: “NI UNA MENOS”.

Cada vez encontramos personas que se convierten en ejemplo para la sociedad por tener un criterio y visión amplia de lo que significa ser un “Ser Humano”.

Siempre que Piccole Magazine se convierte en una herramienta que porta al mundo información positiva y constructiva colaboramos en destacar lo bueno que hay en cada uno, y es así que hoy en esta nueva entrevista, conocimos a Francesca e Isabella, quienes pertenecen al movimiento feminista llamado “Ni una menos”, nombre que nace de un movimiento argentino, dedicado al a promoción y defensa de los valores y derechos humanos de las mujeres, pero no solo son las mujeres quienes participan y son sujetos activos de este proyecto, sino también la comunidad transgénero, las trabajadoras sexuales, y toda la sociedad que en estos momentos de pandemia, se ha visto golpeada de múltiples factores como el hambre, la violencia, la discriminación y la desigualdad.

Es así que con iniciativas que dirigen Isabella y Francesca en Firenze (Toscana), el moviemiento denominado por ellas como “trans-feminista” nace para dar de comer, para dar seguridad de un hogar, y así se han movilizado para formar una “mesa popular” en conjunto con otros entes y personas que hacen activismo, y se han unido con el mismo fin.

Esta colaboración permite construir relaciones en todo el territorio, como expresa Isabella, que permiten concretizar ideas en un momento clave, y esto permite compartir la voluntad para ayudar a estas personas que tienen mas dificultad para acceder a los servicios básicos, convirtiendose en un espacio seguro para todos ellos que responde concretamente al objetivo.

Como movimiento feminista, siempre hay dificultades que se enfrentan con otros movimientos que se concentran en solo un target de personas, pero bajo el lema de la inclusión, “Ni una menos” de Firenze es mucho mas amplio, y se constituye desde hace años como un movimiento “trans feminista”, porque “valoramos la sexualidad como uno, es algo fuerte”, dice Isabella, pero en el tiempo hemos construido todo esto que desarrollamos.

“Ni una menos” significa “Ni un víctima mas”… y dice Francesca: “Nuestro coro dice: “Juntas iniciamos, juntas regresaremos, ni una, ni una, ni una menos”…

Pueden visitarles y colaborar con sus iniciativias a través de https://nudmfirenze.noblogs.org/contatti/

#coronavirus #iorestoacasaenonricevo #iorestoacasa #iostoacasa #iorestoincasa #webcam

Guarda le interviste agli attivisti di tutto il mondo!